IL BLOG

BENVENUTI A BORDO

Favignana in barca a vela



Favignana in barca a vela
11.06.2015.

Esistono re che vedendola, ne sono rimasti così colpiti da battezzarla il diamante delle Egadi. Favignana in barca a vela può sembrare una meta per nuovi re dei nostri giorni. Assolutamente no. Ma che sia un diamante delle Egadi è vero. Dalla storia sino ai giorni nostri, questa reputazione è sempre più veritiera.

I suoi tesori sono tutti da scoprire, dall’entroterra al mare. Se sull’isola è possibile girarla con un motorino, come fare per batterla via costa? Una imbarcazione a vela per l’appunto. E necessita anche una guida esperta che ci accompagni con sicurezza e maestria di navigazione, al porto o all’ormeggio più sicuro per visitarne meglio le meraviglie.

La pesca dei ricci, le acque smeraldo di Cala rossa, gli strapiombi rocciosi e i riverberi dei fondali adiacenti. Insomma, bisogna saper governare una barca e conoscere i venti che capricciosi battono gli scogli. Oppure, chiami uno skipper esperto. Di navigazione e del luogo, che sia in grado di regalarti un viaggio per le meraviglie di Favignana con sicurezza e piacere del mezzo e sapienza dei luoghi da esplorare.

Se vuoi perdere tempo puoi cercare qualche immagine di Favignana e fantasticare di fronte al surreale colore del suo mare e dei suoi panorami. Oppure puoi trasformare il tuo desiderio in realtà organizzando la tua vacanza con il servizio di charter a vela e andare a toccare quel mare, con la prova di un tuffo indimenticabile.

Antonio Skipper
Author:

Cristina on agosto 25, 2015 AT 06 pm

Grazie, comandante. Anche da parte di tutti gli sconosciuti che non saranno più gli stessi, e non dimenticheranno. Grazie da tutti noi che adesso sappiamo che un’ALTRA LUNA è possibile. Grazie da noi, che sconosciuti eravamo. E non lo saremo mai più. Perché non si può essere sconosciuti due volte. Non dopo una notte su Nella ,quando per ciascuno di quegli sconosciuti c’è stata un PRIMA VOLTA e ci sarà un DOPO. Ciascuno il suo, ma pur sempre, meraviglioso, DOPO.
Milano mi aspetta. Nostalgia e pensieri belli, a te, ai nomadi e a Nella, principessa leggiadra e lieve, che solleva il cuore, e lo porta su, in alto in alto, oltre la randa e il fiocco. Mentre Pantelleria si avvicina. Ed è bello sapere che c’è. E ci sarà.Ci si vedrà ancora, promesso, sul molo.Sono quella coi capelli rossi.Sconosciuta di un tempo.E poi più.
Stand by 16.

Rispondi a Cristina Annulla risposta

Connect with Facebook